contattaci: cigarblog1@gmail.com
il contenuto del blog è rivolto a fumatori maggiorenni e consapevoli, che vogliono condividere la cultura legata al mondo del sigaro, non si vuole in alcun modo promuovere l'uso di tabacco. Si ricorda che in ogni sua forma, IL FUMO NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE

10 novembre 2017

Ma chissenefrega del lento fumare!

Il titolo  è ovviamente provocatorio, chi vi scrive presiede un club che si chiama "Slow Smoke Santerno" dove il fumo lento è parte integrante del nome dell'associazione, e il mondo di cui facciamo parte, come aficionados, viene spesso definito quello del fumo lento.
Ci hanno sempre insegnato che il sigaro va fumato il più lentamente possibile, e certamente quando questo concetto ha preso piede, forse il consiglio migliore, e più prudenziale, era quello giusto.  Il concetto poi è stato estremizzato e mitizzato a tal punto da istituire vere e proprie gare di fumo lento, dove la fumata non è più la ricerca del piacere, ma semplicemente una mera gara cronometrica, dove vince chi, con  fatica e puff al limte della percettibilità organolettica, ci mette più tempo a fumare un determinato sigaro.
Questo tipo di gare, pienamente legittimo, tengo a sottolinearlo, ad avviso di chi vi scrive, rientrano in quella componente ostentativa che pure è insita in una vasta fascia di fumatori, e che in piccola parte, forse, interessa un po' tutti.
Ma il consiglio di fumare lentamente, è sempre ed universalmente valido? sicuramente per un neofita lo è, per un fattore prudenziale, per lo stesso motivo per cui a un

06 novembre 2017

Tutorial: come conservare i sigari caraibici, parametri, humidor e metodi alternativi

La conservazione dei sigari caraibici è da sempre oggetto di dibattito tra gli aficionados, poiché è vero che, entro certi limiti di flessibilità, i canonici parametri di conservazione variano anche in funzione del gusto personale e della tecnica di fumata di ciascuno. I fumatori più lenti, ad esempio, spesso trovano che qualche punto in più di umidità in conservazione sia più consono al loro modo di fumare, altri invece tendono a conservare più "asciutto".
Il margine soggettivo però non implica l'assenza di un parametro oggettivo di conservazione. In questo post, scritto in collaborazione con il canale di Douglas Mortimer (link), il blog Gusto Tabacco (link), e il forum La Compagnia del Tabacco (link), tratteremo della conservazione adatta ai fumatori, mentre per i collezionisti, che hanno esigenze di stoccaggio a lungo termine, i parametri sono leggermente diversi e faremo accenno anche a questi ultimi, ove rilevante, senza però trattare l’argomento in modo approfondito. 
Ricordiamo che questa guida vale per i caraibici, ma non per i sigari di Kentucky, per i quali abbiamo, sempre in collaborazione con lo stesso gruppo di divulgazione, creato una guida ad hoc (Link).
Tratteremo inoltre qualche metodo di conservazione alternativo all’humidor e parleremo di qualche errore da evitare, in questo contesto.
Per quanto riguarda il parametro oggettivo di conservazione, si ritiene che una somma

18 ottobre 2017

Tutorial: come eliminare vecchi post ed evitare i blocchi Facebook per post pubblicati in passato

Come promesso, ecco un piccolo tutorial su come evitare i blocchi ripetuti da parte di Facebook che negli utlimi giorni hanno coinvoldo diversi appassionati di fumo lento, per via di post pubblicati mesi o anni fa, su uno o più gruppi o pagine sigarofile. Per completezza riportiamo anche il modo di rimuovoere i post, ricercandoli sul proprio profilo personale. Ovviamente se  pensate di avere pubblicato post a rischio su uno o più gruppi o pagine, la ricerca va fatta nei diversi canali, la ricerca sul proprio profilo personale, comunque, rileva le parole chiave pubblicate come main topic, anche nei gruppi e nelle pagine, ma purtroppo non rileva le risposte ai topic di altri, pubblicate sui gruppi e sulle pagine, quindi la ricerca testuale, purtroppo va effettuata sui diversi gruppi. Sulle pagine, la ricerca rileva unicamente le parole chiave nei post pubblicati, e non i reply.

prima di iniziare alcune info utili: la procedura descritta è possibile nella versione web di facebook, non in quella per dispositivi mobili. Il motore di ricerca è di tipo testuale semplice, non è possibile quindi utilizzare chiavi di ricerca multiple o connettori, ed altri operatori logici come nei motori di ricerca veri e propri. Non potrete quindi cercare singolare o plurale mettendo la radice con asterisco (es conigl* in un motore di ricerca restituirebbe coniglio, coniglia e conogli, mentre su facebook vanno ricercati singolarmente), non potrete cercare una frase che contenga due parole con "and" o con +, eccetera.


primo passaggio, la ricerca:

16 ottobre 2017

Blocchi di facebook, tra nuovi algoritmi, pagine "sotto controllo" e segnalatori anonimi

Chi segue sul noto social network i "canali fumosi" si sarà sicuramente imbattuto, in questi giorni, nel nuovo fenomeno dei blocchi applicati agli utenti, per via di post pubblicati mesi o anni fa. Avrete sicuramente tra i vostri contatti qualcuno che è stato bloccato, o siete stati bloccati voi stessi, per cose che avete pubblicato in passato.
Sicuramente c'è stato un "giro di vite" da parte di facebook, ben al di la del contesto del mondo dei sigari, rispetto ai post con parole chiave omofobe, o razziste, al di la del fatto che il contesto della frase abbia effettivamente un tono offensivo o di natura discriminatoria, fino all'assurdo, ovvero a bloccare contenuti in cui la parola era stata ripresa da un post, proprio per denunciare il contenuto discriminatorio. Nel caso di chi vi scrive, ad esempio, il primo blocco (24 ore) che ho ricevuto è stato per un post, in cui, in merito ad una aggressione subìta da un extracomunitario, avevo commentato "ma si sa che quando le aggressioni le fanno i negri fa notizia, e quando le subiscono passano in sordina". Va da se che la parola "negri" in quel contesto era per enfatizzare e denunciare chi discrimina la gravità dei fatti in ragione di chi è, di volta in volta, aggressore o aggredito.
Quello che però è anomalo, e certamente intollerabile, è la particolare attenzione rivolta

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...